27-06-2018 23.14

Fate quel che volete ma non prendeteci in giro !

Dal notaio…stanno firmando…è fatta… è un gruppo importante!

Esser giornalisti non vuol dire accontentare la platea dei social e sparare ciò che si sente in giro, al bar o riferito dall’amico fidato.

Qualcuno che pubblica continuamente sui social dovrebbe chiedersi perchè tanti colleghi autorevoli, con anni di esperienza granata sulle spalle, non commentano questa vicenda. I gruppi dei vari tifosi  sui social illudono ma non lo fanno per cattiveria, sono innamorati della squadra e li capisco, quel che invece è inaccettabile è seminare certezze quando queste non ci sono mai state e almeno non nelle modalità con le quali sono state annunciate ai tifosi.

Cari gruppi di FB, cari futuri giornalisti,cari colleghi , state (stiamo) zitti e parlate (parliamo) solo a firme depositate. E’ vero, come giornalisti avviano il dovere di informare ma possiamo farlo anche dicendo che non sappiamo nulla di concreto e che preferiamo tacere se non siamo certi al 100 %

O si sa con esattezza ciò che si pubblica o è meglio tacere. E sapete bene che se c’è da parlare sono sempre il primo a metterci la faccia.

Ma allora, Beppino Tartaro che idea hai sulla vicenda ? ” La stessa idea che avevo prima ancora che perdessimo lo spareggio per la serie A. Ciò che accade in queste ore altro non è che la trama già scritta di un film chiamato “Denaro” , un film del quale non era difficile immaginare la conclusione e alla fine della fiera, comunque andranno le cose, se il Trapani verrà venduto o meno, mi resterà solo una grande delusione per come certa gente sta sfruttando il cuore della mia gente.

In qualsiasi serie sarà il mio Trapani, sarò granata come lo sono da sempre e lo sarò per sempre. Trapanesi si nasce e ho avuto la fortuna di nascere al terzo piano di una casa in via Nunzio Nasi quando ancora era via Cortina, quasi di fronte la Casa del Vino du zu Paolino Romano,  alle spalle della Cattedrale, a due passi dalla chiesa dei Misteri.

Mi incazzo per la mia città che vorrei al top, mi incazzo se il mio Trapani perde perchè sulla mia squadra non so esser sportivo ma tifoso ma è ingiusto illudere e sfruttare la semplicità e la bontà del mio popolo.

Cari signori, cari comandanti armatori, cari commercialisti, avvocati e affini, fate i vostri conti, non vi critico ma non prendeteci in giro. Noi trapanesi, seppur con i nostri tanti difetti,  non lo meritiamo !

Post Navigation

Lascia una risposta