DSC_0375

I sogni e le illusioni

Il sequestro preventivo di beni mobili e immobili a carico di Vittorio Morace, socio di maggioranza della “ Liberty Lines S.p.a “ e presidente del “ Trapani calcio S.r.l “ ha gettato nello sconforto parecchi sostenitori dei “ granata “ e ciò malgrado nel comunicato dei Carabinieri sia scritto che  il predetto sequestro non influirà sull’operatività della compagnia di navigazione e della squadra calcistica.

Ritenere che ormai tutto sia finito per la squadra granata o che sia l’inizio di un inesorabile del tramonto non solo non corrisponde a verità ma è quanto di più tardivo e inutile si possa affermare. Demagogia allo stato puro.

Non entro nel merito delle vicende giudiziarie  legate all’ operazione “ Mare Nostrum “ dello scorso maggio, alla quale comunque i sequestri odierni fanno riferimento. Voglio solo invitare i tifosi granata ad una riflessione.  Sto usando il termine riflessione e non certezza assoluta di ciò che affermo, potrei e vorrei ampiamente esser smentito dai fatti, situazione che sino ad oggi non è ancora accaduta.

Quando due estati fa, al termine di quella stagione che vide il Trapani arrivare ad un passo dalla serie A, osai postare nei gruppi di tifosi presenti sui social e nella mia pagina facebook alcune considerazioni su ciò che stava accadendo casa Trapani. Le improvvise dimissioni del DS Faggiano con relativa campagna mediatica contraria senza neppur conoscerne le vere motivazioni ,  lo sconcerto dell’allora allenatore Cosmi rispetto a ciò che stava accadendo nella società calcistica non erano, secondo me, frutto soltanto di scelte tecniche o comunque solamente calcistiche. Qualcosa di ben diverso del quale non si sapeva nulla doveva , sempre secondo il sottoscritto, esser accaduto. Un concetto che ebbi modo di ripetere al termine del girone d’andata che il Trapani chiese all’ultimissimo posto con tredici punti e che sancì la retrocessione in serie C. Mi chiedevo come aveva potuto e cosa poteva esser successo ad una squadra che aveva incantato l’Italia calcistica, tale da sprofondare rapidamente nel baratro . Apriti cielo ! Gran parte dei tifosi e  qualche giornalista leccaculo me ne dissero di tutti i colori . Dal disfattista al solito soggetto in cerca di scoop , dall’esibizionista al malato mentale. Le mie erano ( quanto vorrei ancora che lo fossero ) solo becere farneticazioni ! Ero il solito irriconoscente che non dava meriti a Morace di averci sollevato dall’ Eccellenza.  Fu inutile spiegare che non mi riferivo all’uomo Vittorio Morace al quale Trapani calcistica e non solo sarà sempre riconoscente ma a qualcosa che andava al di là del semplice fattore calcistico. Nulla da fare. Ero un irriconoscente e basta !

Neppure le successive vicende che portarono all’arresto del figlio del presidente e dell’ ex sindaco Fazio scalfirono la sicurezza di tanti tifosi . Eravamo retrocessi per colpa dei giocatori . La società non c’entrava nulla !

Quindi , in base a questi ragionamenti , i giocatori che avevano sfiorato la A disputando un meraviglioso campionato e un uomo esperto come Serse Cosmi , non avevano fatto altro che esser diventati brocchi e incoscienti. La società non centrava nulla !

Ancora oggi, letto proprio stamattina sui social,  c’è chi continua a proclamare solidarietà. Solidarietà a chi ? Che almeno si attenda la conclusione delle vicende giudiziarie prima di costruire altari per le venerazioni. Un po’ di prudenza, cari concittadini trapanesi! Da anni vi fate ingannare dalle solite promesse elettorali, dalle belle parole dai sogni e dalle illusioni. Ricordatevi che i soldi della Regione Sicilia quando vengono dirottati per fini diversi e soprattutto illeciti  sono anche soldi vostri !

Ci mancherebbe, le favole esistono  ed anche i sogni ma la realtà sapete vederla? Credete ancora che tutti i presidenti delle squadre di calcio siano lì per grazia divina, per una sorta di martirio , per un volersi far lapidare ? O magari ci sarebbe dell’altro ? Non ho risposte certe,  se le avessi le scriverei  ma non ho neppure le vostre certezze di innocenza e martirio mediatico e giudiziario!

Secondo voi, i cinesi che si son presi Inter e Milan l’hanno fatto solo perché amano il panettone e la cotoletta alla milanese ?

Oggi non siamo ancora alla frutta e spero davvero non vi arriveremo , calcisticamente parlando, perché come città e servizi connessi siamo già al digestivo !

Svegliatevi dai sogni e dalle illusioni e non state sempre dalla parte dei pesci abboccando alle solite esche lanciate da furbi pescatori di voti !

 Dai sogni svegliatevi prima che si trasformino in incubi.

Post Navigation

Lascia una risposta