daleofratelli

I fratelli !

daleofratelli

Per coloro che in questi giorni hanno seguito “Tele Sud” ,  in merito alla scinnuta dei muratori e dei fornai ed in particolare su quanto è stato detto, scritto e trasmesso, proviamo a sintetizzare e a ricordare i fatti salienti. L’emittente trapanese  ha dedicato quattro ( four ) servizi alla scinnuta della Flagellazione ( e di contorno anche della Coronazione) , del resto l’importanza della scoperta del famoso manoscritto del 1674  era tale che si sarebbe anche potuto fare una diretta di 48 ore con la sede dei Quattro Santi Coronati per seguire l’evolversi della scoperta storica.

Andiamo con ordine .

Mercoledì 24 febbraio 2016 – Telesud annuncia e pubblica nel suo sito che nel corso della scinnuta di venerdì’ 26, il ceto dei muratori recupererà un ‘antica cerimonia tratta da un antico manoscritto che prevederà , da parte del rettore della chiesa del Purgatorio, Don Nicola Rach, la benedizione delle aste.

ASTE

——————————————————

Giovedì 25 febbraio 2016 – Sicuramente per “mera coincidenza” e non crediamo assolutamente che ciò possa essere legato al fatto che sia stato pubblicato su questo blog ( Critica della…Sragion Pura )  , il Rettore della Chiesa del Purgatorio emette un comunicato ufficiale nel quale si precisa che nel corso dello spostamento dei due gruppi( Flagellazione e Coronazione ) per la scinnuta , la chiesa si è limitata a consentire un dovuto momento di preghiera e senza alcuna benedizione di oggetti ( cioè le aste di cui al comunicato di Tele Sud del giorno precedente ) e su…” quanto viene annunciato in modo diverso dalla realtà  da emittenti locali e non “. In poche parole la Chiesa nega categoricamente alcuna benedizione di aste….quanto riportato pertanto da Tele Sud il giorno prima è palesemente errato.

2 25.02.2016

——————————————————————-

Giovedì 25 gennaio 2016 – Preso atto del “ cazziatone “ o per meglio dire del comunicato di Padre Rach, Tele Sud nel servizio trasmesso  nel suo notiziario e nel video caricato su You Tube  non cita più la benedizione delle aste, anche se l’articolo riporta ancora “ L’ ANTICO RITO DELLE ASTE “ . Si indica la data del documento : 1674. Insomma, la prima “ bufala “ della benedizione delle aste sarebbe già crollata miseramente…malgrado il titolo ! Ascoltiamo ( armatevi di pazienza e tanti cari auguri )  ciò che testualmente dichiara ai microfoni il capoconsole dei Muratori, l’architetto Giovanni D’Aleo  : ““  Nella nostra breve storia cerchiamo.. serve di trovare delle opportunità . Abbiamo scoperto che c’è un antico manoscritto del ‘700 dove si spiega il rituale della scinnuta vera e propria  perché sinora non c’è stato mai un elemento consolidante che così era la scinnuta. Tra le carte che abbiamo rinvenuto da parte sempre del nostro gruppo abbiamo crozza razzitrovato questo piccolo e breve commento sulla scinnuta . Noi quest’anno lo ripresenteremo dopo tanto tempo che è del 1700 che non si fa perché sono stati tante volte sono stati portati- come posso dire- a compimento delle cose mai certe, ora questa è una cosa certa come la nostra organizzazione, il nostro rituale per la cerimonia del console, abbiamo trovato queste piccole brevi parole, scritte in una maniera un po’ particolare di questa scinnuta e perciò non è niente di particolare perché il gruppo che era nella cappella quando risedeva nel ..nella chiesa di San Michele si spostava dal…dall ’altare della sua cappella, cioè dalla sua cappella all’altare centrale e si faceva questa piccola cerimonia, questa Messa, però aveva dei passi ben precisi che venivano scanditi con lo squillo di una tromba, con basso greve si viene, si determina in questa maniera ed un passo di tamburo che determinava lo spostamento. I consoli erano presenti e poi si faceva una piccola preghiera ..che era più un auspicio per la processione

Da quello che si può capire, impresa non facile , di aste benedette non se ne parla più ma si continua a citare la  Messa ( mai avvenuta ) e di passi ben precisi con accompagnamento, stile jazz, di trombe e tamburi ! Olè !

3 25.02.2016

—————————————–

Venerdì’ 26 febbraio 2016 – Wolly Cammareri nella  presentazione della scinnuta, non fa più riferimento all’ antico rito della benedizione delle aste ( nel frattempo ne parla anche Francesco Genovese nel suo blog ) e per non rinnegare ciò che è stato detto e scritto, si cita solo che lo spostamento dei due gruppi per la Scinnuta è avvenuto con squillo di trombe e rullio di tamburi . Nessun riferimento al famoso manoscritto del 1674.

4 26.02.2016

————————————————————————-

Sabato 28 febbraio 2016 – Nel servizio sulla “ scinnuta “ del giorno prima, ecco entrare in scena il fratello del capoconsole,  Francesco.  Nel video caricato anch’esso su You Tube, ccco le sue testuali dichiarazioni con toni più sobri e meno proclamatori rispetto al fratris : “ Anticamente c’era che durante tutti i venerdì di quaresima, veniva esposto il Santissimo tutta la giornata e all’ ora di compieta che sarebbe un’ora dopo il Vespro, un’ora prima di andare a dormire, così porta un testo, praticamente si svolgeva una funzione religiosa con una preghiera e si recitavano alcuni salmi. Dopodiché terminava la funzione, quindi era una breve funzione che noi abbiamo riesumato che non era affatto appannaggio del ceto dei muratori, né tanto meno del ceto dei  fornai  ma era un po’ di tutti, chi lo voleva fare o chi lo poteva fare “.

A parte la riesumazione ( scusabile perché D’Aleo senior è un medico ) il cui termine corretto, non trattandosi di un paziente, sarebbe “rievocazione storica”, Francesco D’Aleo si esprime in forma generica sul testo. Non cita la data del manoscritto, non si riferisce ad alcuna scinnuta del gruppo ( i muratori fecero la loro prima “ discesa “ nel 1964 e mai quando i gruppi erano a San Michele ), non racconta di benedizione di aste, suoni di tamburi e trombe e correttamente,crediamo, fa riferimento a generiche forme di preghiera che comunque non erano esclusive del ceto dei muratori ( che appunto in quegli anni non” scendevano “) . In parole povere le dichiarazioni di Francesco D’Alo sono nettamente diverse da quelle di suo fratello Giovannello e dei primi  servizi di Tele Sud.    Mettetevi d’accordo !

5 27.02.2016

E’ calato il sipario sul manoscritto delle aste benedette ? Non credo ! Alle prossime fantasie !

E intanto Mons.Fragnelli…osserva le firme sulle pergamene !

Post Navigation

Lascia una risposta