Dunhuang-Manuscripts

Il nome delle…aste !

Dunhuang-ManuscriptsLa recente scomparsa di Umberto Eco ha destato in Italia e nel mondo una profonda commozione.

E’ di queste ore la sensazionale notizia del ritrovamento di un prezioso “ antico manoscritto”  sul quale  Eco stava lavorando e che, a parere  dello studioso avrebbe sconvolto , quando tradotto , il concetto mondiale di cultura.

Tramite alcuni indiscrezioni provenienti dagli ambienti letterari, siamo riusciti a sapere qualcosa in merito al contenuto del prezioso manoscritto ma siamo stati preceduti dall’efficace servizio d’intelligence di uno dei ceti della processione dei Misteri di Trapani, precisamente quello dei Muratori e Scalpellini che, alla velocità della luce, è riuscito a tramutare in realtà , sin da questa sera,  quanto era indicato nell’antico e polveroso documento.

E’ stata l’emittente trapanese “ Tele Sud “ ad anticipare sul tempo tutte le TV mondiali . Uno scoop che pare abbia mandato sulle furie Bruno Vespa che a tal proposito aveva già realizzato un plastico illustrativo della chiesa di San Michele.

ASTE

Oggi la nostra Trapani e l’immensa cultura che gravita o galleggia ( fate voi ) attorno all’ambiente dei Misteri,  assisteranno ad un rito antichissimo , rispolverato grazie all’antico manoscritto il cui  ritrovamento pare sia stato ripreso dall’ Amaro Montenegro per uno dei prossimi spot pubblicitari.

daleo_giovannelloNon è un caso che la riscoperta di questo momento di intensa e profonda cultura, sia coincisa con il ritorno alla guida del ceto dell’ arch.Giovanni D’Aleo, detto Giovannello. Durante l’era della sua presidenza dell’Unione  Maestranze,  era stata rispolverata ( secondo alcuni …inventata ma noi non lo crediamo..) la celebre fascia granata, i cui colori ispirarono le maglie del Trapani Calcio e del Torino , così’ come i testi di cucina storica hanno affiancato al celebre “ garum “ ( la salsa liquida di interiora di  pesce salato che gli antichi Romani aggiungevano come condimento ad alcuni piatti) le famose “ caccocciule cu l’ova” ( carciofi con le uova ) che i ricercatori vicini all’architetto hanno identificato come alimento peculiare dei portatori dei gruppi ( massari ).

L’opera di cultura della processione condotta dall’architetto è proseguita con altre celebri manifestazioni quali la magica “ ciacculata “ , l’esposizione di un cordone dorato , l’inginocchiarsi al momento dell’ uscita, la creazione delle “ Maestranze Riunite” delle quali oggi s’è persa traccia ma che ritroveranno i nostri nipoti in altri manoscritti  e qualcos’altro che sicuramente ci sta sfuggendo.  Tutto si può dire a Giovannello ma non che la sua presenza passi inosservata !

In attesa che ricercatori storici vicini all’architetto, come il rag.Accardi Salvatore, ci aiutino a scoprire altre peculiarità dell’antico manoscritto, in noi ignoranti rimane un dubbio legato a quanto citato nell’articolo di Tele Sud. La nostra demenza senile ci fa venire in mente che la Flagellazione ha cominciato a celebrare il rito delle “ Scinnute “ dal 1964 e non quando i gruppi erano collocati nella chiesa di San Michele e che le scinnute, secondo quanto ci dicevano i nostri vecchi e secondo quanto abbiamo letto nei vari testi, erano un rito ben diverso dall’attuale. I gruppi nella loro prima sede erano collocati in apposite nicchie e in occasione della “ scinnuta “, silenziosamente e con  tanta discrezione, li si spostava al centro della chiesa. E tra questi gruppi non c’era in alcun modo la Flagellazione ! Non è da escludere che qualche religioso potesse benedire ma impartire il segno della croce su delle aste di legno sa tanto di pagano e blasfemo ! Immaginare rulli di tamburi e squilli di trombe in una Trapani che viveva di un ben diverso misticismo e dove la processione non era lo show a cui oggi assistiamo , ci pare, da ignoranti quali siamo, abbastanza difficile !

Ma non possiamo che inchinarci alla cultura e alla scoperta di questo antico manoscritto che ha dato finalmente luce all’oscurantismo dei Misteri.  In attesa di poter visionare questo prezioso reperto culturale che dà lustro a Trapani Invittissima , altre voci girano sul ritrovamento di altri antichi e preziosi manoscritti dove, secondo alcune indiscrezioni, pare  si benedicessero le mutande, i calzini e i berretti dei massari ma per aver conferma dobbiamo attendere la prossima processione o il prossimo servizio televisivo .

“ Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus “ .

Post Navigation

Lascia una risposta